crema pasticcera con due uova | zuccotto gelato misya | rotolo di frittata misya | lumaconi ripieni misya | zuccotto di misya | tomini elettrici chiaverano | anatra all arancia misya
Login

Accedi per ricette999 per salvare le tue ricette preferite

Se non sei ancora registrato, registrati ora!

Password Dimenticata?

Ingredienti per i dounuts » Patate 150 gr » Farina 00 250 gr » Burro 30 gr » Uova 1 » Lievito Di Birra 10 gr » Zucchero Semolato 5 gr » Sale q.b. » Latte q.b. » Acciughe Sott'olio 2 filetti » Mortadella 30 gr » Salvia q.b. Ingredienti per la salsa rossa » Ketchup 100 gr » Peperoncino q.b. » Curry q.b. Ingredienti per la salsa bianca » Formaggio Spalmabile 100 gr » Tonno Sott'olio 50 gr » Acciughe Sott'olio 3 filetti » Panna 50 gr Ingredienti per la salsa verde » Formaggio Spalmabile 100 gr » Pesto 100 gr Preparazione: Cuocere le patate in acqua salata, sbucciarle e schiacciarle poi incorporare alla pure farina, burro, uova, zucchero, salve, salvia tritata, lievito sciolto nel latte e la mortadella tritata con le acciughe. Far riposare il composto per un'ora poi stenderlo con il mattarello, ritagliare dei dischi da 7 cm e al centro di ognuno ritagliare un disco più piccolo. Farli riposare ancora per mezz'ora poi friggerli in una padella nell'olio bollente fino a che non sono completamente dorati. Per le salse mescolare separatamente i vari ingredienti. Servire quindi i donuts salati con le salse.

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti per il riso viola » Riso Carnaroli 90 gr » T

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Spaghetti 500 gr » Tonno 250 gr » Aglio 1 spicchio » Olio Extravergine D'oliva 50 ml » Limone 1 » Yogurt 50 gr » Peperoncino q.b » Erba Cipollina q.b » Pane In Cassetta 2 fette » Salsa Di Soia q.b » Sale q.b » Pepe q.b Preparazione: In agg

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Patate Lesse q.b » Olio Extravergine D'oliva q.b » Alloro 6 foglie » Rosmarino 2 cucchiaini » Pepe Nero In Grani 2 cucchiaini » Maggiorana 2 cucchiaini » Chiodi Di Garofano 2 cucchiaini » Prosciutto Cotto 500 gr » Mostarda q.b Preparazione: Appoggiate il prosciutto (in unica fetta) su 2 fogli di carta dall'alluminio leggermente sovrapposti, dopo averlo lasciato in ammollo una notte in acqua affinchè perda il sale. Fate con un coltellino delle incisioni diagonali nel prosciutto e irroratelo con un filo d'olio. Pestate le spezie nel mortaio e distribuitele sul prosciutto. Chiudete il cartoccio, disponete il prosciutto in una teglia e fatelo cuocere una ventina di minuti a 160° poi sfornatelo aprite il cartoccio e continuate la cottura altri 20 minuti a 220° fino a farlo dorare. Servite il prosciutto natalizio svedese accompagnandolo con patate lesse, mostarda e cavolo rosso.

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti per il biscotto » Farina 00 120 gr » Zucchero 120 gr » Uova 4 Ingredienti per la farcia » Acqua q.b. » Burro 300 gr » Zucchero 250 gr » Albumi 10 » Cacao Amaro q.b. Preparazione: Per il biscotto sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; a questo unire la farina setacciata, poi versare l'impasto ottenuto in una teglia da forno abbastanza grande e cuocere per circa 12 minuti a 180°. Nel frattempo sbattere gli albumi con lo zucchero portato ad una temperatura di 120°; unire poi il burro e montare bene la crema , quindi unire il cacao (quantità a piacere). Spalmare questa crema sul biscotto cotto e fatto raffreddare, poi arrotolare con attenzione e far riposare il trinchetto in frigo per almeno mezz'ora. Decorare il trinchetto di Natale con della glassa al cioccolato e della frutta a piacere.

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Patate 1 kg » Farina 150 gr » Uova 2 » Manzo Tritato 400 gr » Passata Di Pomodoro 100 gr » Aglio 2 spicchi » Cumino 1 cucchiaino » Uova Sode 2 » Cipolla 1 » Olive Nere Denocciolate 50 gr » Uvetta Sultanina 50 gr » Peperoncino Fresco 1 » Olio Extravergine D'oliva 1 cucchiaio » Panna Acida 200 ml » Olio Di Semi D'arachide 1 lt » Sale Fino q.b » Pepe q.b Preparazione: Ricetta in aggiornamento

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti per le tortillas » Farina Di Mais 250 gr » Farina 0 200 gr » Olio Di Mais 4 cucchiai » Acqua qb » Sale qb » Pepe Nero qb Ingredienti per la salsa guacamole » Avocado 2 » Cipollotto 1 » Lime 1 » Pomodori 2 » Cumino qb » Coriandolo qb » Peperoncino Verde 1 » Olio Extravergine D'oliva 1 cucchiaio » Sale qb » Pepe qb Ingredienti per il ripieno » Petto Di Pollo 200 gr » Farina 1 cucchiaio » Vino Bianco qb » Lime 1 » Olio Extravergine D'oliva qb » Sale qb Preparazione: Per le tortillas mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pastella omogenea e non troppo liquida; scaldare una padella antiaderente e non appena inizia a fumare versare un mestolo alla volta di pastella. Far cuocere le tortillas da entrambi i lati, roteando la padella in modo da dare alle tortillas una forma rotonda. Per la salsa guacamole tagliare a cubetti l'avocado, aggiungere il suggo di lime e il cipollotto affettato, il pomodoro tagliato a cubetti, cumino e coriandolo in polvere, il peperoncino tagliuzzato; condire con olio sale e pepe e frullare bene il tutto con il mixer ad immersione in modo da ottenere una salsa omogenea. Per il ripieno tagliare a listarelle il pollo, farlo rosolare in padlla con un filo di olio, sfumare poi con il vino bianco e il succo di lime, quindi far cuocere fino a che la salsa del pollo non si addensa. Una volta che le tortillas sono pronte appoggiarle su un mattarelo e farle cuocere in forno caldo in forno per alcuni minuti. Infine farcire le tortillas con la salsa guacamole e i filetti di pollo.

Fonte: ricettemania.it

POLLO ON THE ROAD Ingredienti: 1 petto di pollo intero, 1 l di olio di semi di girasole, 5 carote, 3 cetrioli. Per la farcitura: 200 g di burro, 1 mazzetto di dragoncello fresco, 1 scalogno, 2 cucchiai di succo di limone, curry in polvere q.b., sale e pepe q.b. Per la panatura: 500 g di pane grattugiato, 50 g di grana grattugiato, 4 uova, 1 cucchiaino di senape. Per la salsa: 100 ml di miele di acacia, 2 cucchiai di salsa di soia, 50 ml di olio extravergine di oliva, 1 limone. Amalgamare il burro con lo scalogno e il dragoncello tritato; unire il succo di limone, un pizzico di curry e aggiustare di sale e pepe. versare il composto in una sacca da pasticcere. Tagliare a fettine il petto di pollo, appiattirle con l'aiuto di un batticarne; farcirle con il burro e arrotolare. Passare "gli involtini" nelle uova sbattute con il grana, la senape e un pizzico di sale. Passarli successivamente nel pane grattugiato e ripetere l'operazione due volte. Pelare le carote e privare i cetrioli della buccia; tagliarli a julienne finissima e lasciar riposare in acqua e ghiaccio per un'ora. Scolare e condire con la salsa preparata frullando per immersione il miele con la salsa di soia, la scorza del limone e l'olio evo.

Fonte: sianna-cuochi.blogspot.it

Oggi andiamo con il bravissimo e simpaticissimo Andrea Mainardi in Messico alla scoperta di una delle ricette tipiche di questa nazione molto apprezzata, specie, per i suoi piatti speziati e piccanti. Andrea ci prepara oggi, infatti, i famosissimi tacos che sono stati conditi con delle gustose verdure e con una guacamole. Ma vediamo il procedimento e gli ingredienti utilizzati da Andrea Mainardi per cucinare questo buonissimo e gustoso piatto chiamato Tacos. Se siete interessati alla ricetta di questo buonissimo piatto intitolato "Tacos", di seguito potrete trovare la lista degli ingredienti, un'esaustiva descrizione del procedimento per cucinare questa deliziosa ricetta e il video con i passi salienti per preparare questo buonissimo piatto. Tempo preparazione e cottura: 40 minuti Ingredienti Tacos per 4 persone Per le tortillas 250 g di farina di mais 200 g di farina di grano tipo 0 4 cucchiai di olio di mais acqua q.b. sale q.b. pepe nero q.b. Per il guacamole: 2 avocado maturi 1 cipollotto 1 lime 2 pomodori ramati cumino in polvere q.b. coriandolo fresco q.b. 1 peperoncino verde piccante 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva sale q.b. Inoltre: 200 g di petto di pollo 1 cucchiaio di farina vino bianco q.b. 1 lime olio extravergine di oliva q.b. sale q.b. Procedimento per cucinare la ricetta Tacos Mettete gli ingredienti in un recipiente, aggiungete l'olio ed impastate il tutto unendo l'acqua (poca alla volta) per ottenere un impasto semi-cremoso. Scaldate una padella antiaderente e ungetela ogni tanto con un pezzo di carta assorbente imbevuto con dell'olio. Con l’aiuto di un mestolo versate l'impasto nella padella e fatelo aderire al fondo sollevandola e inclinandola. Mantenete una fiamma media in modo che la cottura avvenga più lentamente rispetto alla piadina o alla farinata. Dopo 3/4 minuti, strattonando un po' la padella, la sfoglia si muoverà da sola (in caso contrario sollevatela leggermente con la spatola), quindi giratela e cuocetela dall'altro lato. Una volta pronta, ripiegatela in due parti e lasciatela riposare introducendo uno spessore nel mezzo affinché prenda la forma di una tasca. Nel frattempo, preparate il guacamole: schiacciate la polpa degli avocado in una ciotola. Mondate la cipolla, tritatela finemente e unitela all’avocado con il cumino, il coriandolo tritato, il peperoncino ed i pomodori tagliati a cubetti. Aggiungete il succo del lime e regolate di sale e pepe. Spennellate le tortillas con la salsa guacamole e servitele con delle listarelle di pollo passate nella farina, scottate velocemente in padella con un filo d’olio, sfumate con il vino ed insaporite con la scorza del lime. Non ci resta che augurarvi....buon appetito!! INITALYFOOD CONSIGLIA DA BERE: GEWURZTRAMINER un vino del Trentino Alto Adige sublime, prodotto dal marchio Franz Haas, si ottiene da un vitigno autoctono che ha bisogno di un terreno molto argilloso per crescere bene. É un vino bianco con un forte aroma, molto strutturato e corposo, un pezzo pregiato tra i vini trentini. Di caratura aristocratica questo meraviglioso vino necessita di qualche istante nel bicchiere per dare il meglio di se. Il vino si abbina perfettamente a patè di fegato, pietanze di carne bianca, grigliate di crostacei e a numerosi piatti e spezie asiatiche, ciò lo rende uno dei migliori vini del Trentino Alto Adige.

Fonte: initalyfood.blogspot.it

» in aggiornamento Preparazione: ricetta in aggiornamento

Fonte: ricettemania.it

Quella che vi propongo oggi è una ricetta dello Chef Andrea Mainardi, spesso ospite de La prova del Cuoco e conduttore di "Ci pensa Mainardi" su Fox Life. La settimana scorsa c'è stato uno show-cooking nel mio paese ed ho avuto il piacere di conoscerlo personalmente, molto simpatico e, pur essendo giovanissimo, con già un bel bagaglio di esperienza! Tornando alla ricetta, si tratta di un primo di pasta che mixa 2 grandi classici della cucina romana, la carbonara e l'amatriciana e che è perfetto per essere servito come piatto unico grazie alla completezza degli ingredienti. Vediamo come preparalo :) Ingredienti: 250 gr di conchiglioni 250 gr di ricotta 2 uova 400 gr di passata di pomodoro 250 gr di pancetta affumicata 1 cipolla basilico fresco olio evo Parmigiano Reggiano grattugiato Preparazione: Cuociamo i conchiglioni in acqua salata per 5-6 minuti, scoliamoli e facciamoli raffreddare. In una padella facciamo soffriggere l'olio evo con la cipolla, aggiungiamo la passata di pomodoro e la pancetta affumicata tagliata a dadini. Copriamo e facciamo cuocere per 15 minuti. In una ciotola mescoliamo la ricotta con il basilico tritato finemente, le uova e 2 cucchiai di Parmigiano. Riempiamo i conchiglioni con la farcia alla ricotta e disponiamoli in una pirofila. Copriamo con il sugo e una spolverata di Parmigiano e cuociamo in forno a 160°C per una decina di minuti. Ed eccomi qui insieme allo Chef =))) Baci, Franci

Fonte: 4passinellamiavita.blogspot.it

Vedere realizzare questa ricetta in televisione e decidere di farla è stato tutt’uno. Nei miei pranzi solitari mi tengo compagnia con La prova del cuoco. Snervante il più delle volte, interessante per la rimanente, esigua parte. In particolare c’è qualche personaggio che apprezzo particolarmente: Federico Quaranta e tutto ciò che di bello sul cibo sa e trasmette con la stessa, intensa passione con cui lo studia. Qualcuno la scambia per saccenteria, io ascolto, rapita, tutte le curiosità e le stranezze che conosce arrivando a chiedermi se qualche volta non le inventi pure. Poi c’è quel gran paravento di Natale Giunta, che con il suo fare ammiccante, l’accento inconfondibilmente siculo e l’occhiolino costantemente pronto a favor di telecamera sforna quelle ricette piene di sole, mare e profumi siciliani che mi inebriano solo a immaginarli. E infine arriva lui, l’artista pazzoide Andrea Mainardi che, al netto di balletti rock, creste ossigenate e occhi lucidi quando parla della sua Michelle, sforna sempre idee estrose, geniali, a volte nemmeno lontanamente replicabili ma che sempre mi incantano. Questa non faceva eccezione. E soprattutto racchiudeva l’insieme irresistibile di: presenza scenica, l’ingrediente onnipresente in questa casa da ottobre a maggio inoltrato e l’effetto sorpresa. Quest’ultimo legato al dubbio se fosse o meno commestibile fino al momento di affondarci dentro la forchetta e portarne un pezzetto alla bocca. Ovviamente ho modificato il ripieno, ma quello, come ogni ripieno che si rispetti, è a totale discrezione di chi si cimenta. Lui ha imbottito questo cavolfiore con l’accoppiata vincente di prosciutto cotto e mortadella, il tutto innaffiato da generosissime manciate di formaggi vari. Come se non bastasse, prima di infornare il meraviglioso fior di cavolo, lo ha generosamente spennellato di salsa barbecue, ingrediente da noi assolutamente bandito in quanto dolciastro e quindi del tutto inviso a quel talebano dell’amato bene. E quindi che c’ho messo dentro sto cavolfiore? Un accostamento decisamente più leggero e a portata di alimentazioni controllate: feta, pomodori, olive nere e origano. Ora, chiariamoci: io il cavolfiore al forno così condito lo faccio una settimana sì e l’atra pure. Ridotto in cimette e preventivamente sbollentato. Facile, veloce e supersaporito. La novità vera consisteva nel cuocerlo intero, dopo averlo semi-svuotato, con attenzione e perizia e abbondantemente farcito. Se dovessi dire che questa tecnica è più facile e veloce della mia mentirei. Più bella sicuramente (ma non vi sognate che il tizio qui presente mantenga lo stesso, accattivante charme una volta tagliato o sia possibile ricavarne fette minimamente presentabili). Ma non più pratica. Perciò: se volete stupire vostro marito, vostra suocera, l’amica del cuore, voi stessi, optate pure per il cavolfiore intero e la sua incontestabile bellezza per il brevissimo, fugace momento di apparizione. Diversamente, prendete per buono il condimento, tagliate il broccolo in tante cimette, sbollentatelo, conditelo come sotto, cospargetelo di pangrattato e infornatelo per una ventina di minuti, gli ultimi 5 dei quali in funzione grill. E avrete lo stesso un’ottima cena in assai meno tempo e senza dovervi produrre in acrobazie per svuotare il cavolfiore senza romperlo ;-) @@@@@@@@@@@@ Il tempo di cottura varia sensibilmente a seconda della grandezza del cavolfiore: i 30 minuti indicati dall’autore per il mio non sono stati assolutamente sufficienti. Con 45 era cotto e croccante. Qualora voleste accorciarli e vi piacciono le verdure piuttosto molli, portate a bollore una pila d’acqua e tuffateci il cavolfiore per una decina di minuti prima di procedere con la marinatura e tutto il resto. Per renderlo ancora più saporito, poco prima di sfornarlo cospargetelo di parmigiano o pecorino. Ingredienti 1 cavolfiore bianco 150 gr di formaggio feta 2 pomodori rossi a grappolo 1 limone Una manciata di olive nere denocciolate 1 rametto di rosmarino Origano Olio extravergine d’oliva Sale Pepe Procedimento Togliere le foglie esterne del cavolfiore, lavarlo e tamponarlo con carta da cucina. Capovolgerlo e inciderne la parte centrale asportandola con delicatezza. Cercare di scavare il più possibile facendo attenzione però a non romperlo. Girarlo nuovamente e sistemarlo in una ciotola cosparso di olio, succo di limone, sale, pepe e il rametto di rosmarino tritato, lasciandolo marinare per circa un’oretta. Nel frattempo sbriciolare la feta, condirla con i pomodori tagliati a cubetti, le olive tritate grossolanamente, l’origano e un po’ di olio. Riprendere il cavolfiore, riempirlo di farcia premendo un po’ e poi sistemarlo, con l’apertura verso il basso, su una teglia ricoperta di carta forno. Irrorare con il liquido della marinata e cuocere a 200° per circa 45 minuti o fino a quando il cavolfiore sarà abbrustolito in superficie e risulterà morbido infilzandoci una forchetta. Lasciare intiepidire prima di tagliare e servire.

Fonte: pizzafichiezighini.blogspot.it

Ricette999 is a recipe search engine that find recipes with advanced filters like ingredients, categories and keywords.
Ricette999 does not host recipes, only links to other sites. | FAQ | Privacy
Copyright 2020 ® v3 - Contatti