crema pasticcera con due uova | zuccotto gelato misya | rotolo di frittata misya | Rotolo di frittata vegetariana | lumaconi ripieni misya | zuccotto di misya | tomini elettrici chiaverano
Login

Accedi per ricette999 per salvare le tue ricette preferite

Se non sei ancora registrato, registrati ora!

Password Dimenticata?

Ingredienti » Cipollotti 2 » Melanzane 2 » Capperi 50 gr » Pinoli 50 gr » Uvetta Sultanina 50 gr » Olive Verdi 150 gr » Pomodori 400 gr » Sedano 400 gr gambi » Zucchero Di Canna 40 gr » Aceto mezzo bicchiere » Basilico q.b. » Olio Extravergine D'oliva q.b. » Sale Grosso q.b. Preparazione: Tagliare le melanzane a cubetti e friggerle in una padella con abbondante olio extravergine di oliva. Tagliare i gambi di sedano a pezzetti e metterli in una pentola di acqua bollente. Affettare, poi, i cipollotti e rosolarli in un'altra padella con dell'olio. Scolare il sedano e aggiungerlo alla padella dei cipollotti, unire anche le olive denocciolate tagliate, i pinoli, l'uvetta, i capperi, il sale grosso e far cuocere. Sminuzzare il basilico e aggiungerlo nella stessa padella con i pomodori tagliati, l'aceto e lo zucchero di canna. Scolare i dadini di melanzana fritta su carta assorbente e aggiungerli nella padella con il resto della caponata. Servire la caponata decorando con qualche foglia di sedano.

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Manzo 1,2 kg di polpa » Carote 4 » Cipolle 2 » Aglio 1 spicchio » Sedano 2 coste » Pancetta 50 gr » Vino Bianco 1 bicchiere » Brodo Di Carne 500 ml » Sale q.b. » Pepe q.b. » Olio Extravergine D'oliva q.b. Preparazione: Prendere il pezzo di girello di manzo ricoprirlo con una fetta di pancetta, aggiungere il rosmarino e, con uno spago da cucina legarlo. Ricoprire di sale e cospargere di pepe. Mettere a rosolare la carne in una pentola con olio, aglio, carota, sedano e cipolla, poi sfumare con il vino bianco. Ricoprire l'arrosto con il brodo e farlo cuocere a fuoco lento, con un coperchio. A cottura ultimata, farlo raffreddare. Servire l'arrosto della domenica con le verdure frullate e insaporire con rosmarino e un filo d'olio.

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Faraona 2 petti » Spinaci 500 gr » Mandorle 80 gr » Melanzana 1 » Semi Di Anice q.b. » Miele q.b. » Vino Bianco 1 bicchiere » Olio Extravergine D'oliva q.b. » Aceto Balsamico q.b. » Sale q.b. Preparazione: Mescolare il miele con il vino e un filo di olio. Con un pennello, cospargere questo liquido sulla faraona e farla poi rosolare in una padella con un filo di olio. Disporre poi i petti di faraona su una teglia rivestita di carta forno e cuocerli per 10 minuti a 180°. Preparare nel frattempo il contorno, con le melanzane a cubetti saltate in padella con sale, olio e un cucchiaio di semi di anice. A parte tostare le mandorle, e in un'altra padella cuocere gli spinaci lavati con sale, aceto balsamico e olio. Servire infine il petto di faraona laccato al miele con contorno di spinaci e cubetti di melanzana. Cospargere con le mandorle tostate e un pizzico di sale.

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Fagioli Cannellini 500 gr » Tubetti 250 gr » Sedano 1 costa » Passata Di Pomodoro 4 cucchiai » Gambuccio Di Prosciutto 100 gr » Carota 1 » Cipolla 1 » Aglio q.b. » Sale q.b. » Pepe q.b. in grani » Olio Extravergine D'oliva q.b. Preparazione: Tagliare la carota, la cipolla e il sedano e metterli a rosolare in padella con l'olio e l'aglio. Nel frattempo, mettere a cuocere la pasta in acqua bollente salata. Aggiungere al soffritto il prosciutto tagliato a dadini, i fagioli, la passata di pomodoro, il sale e il pepe. Quando la pasta

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Pangrattato 120 gr » Grana 120 gr » Uova 3 » Farina 1 cucchiaio » Carote 2 » Noce Moscata q.b. » Limone 1 » Canocchie 20 » Cipolla 1 » Pomodorini 15 » Basilico q.b. » Olio Extravergine D'oliva q.b. Preparazione: Tagliare il corpo delle canocchie in due per il lungo. Tritare la cipolla e farla imbiondire in un tegame con l'olio. Aggiungere i pomodorini, le canocchie, il sale, il pepe e lasciar cuocere. Nel frattempo, in una terrina, amalgamare, alle carote bollite e passate, il pangrattato, il parmigiano, le uova, la farina, la noce moscata e la scorza di limone grattugiata, fino ad ottenere un impasto compatto e omogeneo. Con l'aiuto dell'apposito utensile, schiacciare la pasta e ricavare i passatelli da immergere direttamente nell'acqua bollente salata. Appena salgono a galla, scolarli con la schiumarola. Servire con il condimento di canocchie. Guarnire il tutto con le foglie di basilico e zeste di limone.

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Farina 200 gr » Uova 4 » Grana 3 cucchiai » Burro Al Tartufo 100 gr » Nocciole 70 gr » Burrata 150 gr » Tartufo 1 scorzone » Cacao Amaro In Polvere 25 gr » Pepe q.b. Preparazione: Preparare una fontana con la farina alla quale aggiungere i tuorli d'uovo, il sale, il cacao amaro in polvere e dell

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Riso Carnaroli 300 gr » Burro 50 gr » Parmigiano 50 gr » Liquirizia q.b. » Radice Di Liquirizia 2 bastoncini » Liquore All

Fonte: ricettemania.it

Ingredienti » Mandorle 100 gr » Cioccolato Bianco 200 gr » Fecola Di Patate 50 gr » Lievito In Polvere 1 bustina » Zucchero 100 gr + 100 gr » Crema Di Limoncello 4 cucchiai » Burro 150 gr » Uova 5 » Farina 125 gr » Limone 1 » Zucchero A Velo q.b. Preparazione: Frullare metà dello zucchero (100 gr) con le mandorle fino a ridurle in polvere. In una ciotola mescolare insieme il composto di mandorle tritate, la scorza del limone grattugiata, il cioccolato tritato, la fecola di patate, la farina e il lievito in polvere. Poi aggiungere il burro fuso, la crema di limoncello, il succo di limone e continuare a mescolare. Incorporare all'impasto le uova montate con lo zucchero mescolando bene. Versare quindi il composto ottenuto in uno stampo imburrato e infarinato, e farlo a cuocere in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti. Una volta cotta laciarla raffreddare nello stampo, appena tiepida sfornarla su di un piatto da portata e spolverizzarla con lo zucchero a velo.

Fonte: ricettemania.it

Se penso a quello che può rendermi felice, non scomodo cose impossibili o aspettative esagerate. Ho capito che bisogna mirare in alto restando almeno con un piede per terra. Attingere da ciò che si ha, guardarsi le mani, partire da lì. La serenità interiore indossa i jeans, non abiti eleganti. Non sale su aerei che portano chissà dove, magari è accanto a noi, pronta , aspettando solo di essere notata. Se penso a cosa fa vivere meglio, vedo passioni a cui non bisogna rinunciare, ritagli di tempo per se stessi con cui costruire origami, una limpidezza di cuore, gesti e intenzioni, scelte che portano a stare bene, una gita al mare appena si può, una dispensa piena, la capacità di dare importanza soltanto a quello che vale davvero, fare una follia ogni tanto. Se penso alle emozioni più belle, appaiono alcuni arrivi in stazione con lo stomaco in gola, un soppalco e la voce roca di Gianna Nannini, parole arrivate senza averle chieste, desideri avverati senza averli svelati, sorrisi regalati senza averli immaginati. E’ quello che non avevi calcolato, l’imprevisto , a far spesso spalancare gli occhi. Se penso al perché aspetto ogni anno con lo stesso trasporto la primavera, trovo la risposta nei cambiamenti graduali che accompagnano il suo bussare: la luce più alta sin dalla mattina, i cinguettii che fanno drizzare le orecchie a Ulisse, le piante aromatiche che tornano sul davanzale, i rami fioriti che danno una nuova identità alle strade e tutte iniziamo a fotografare, le margherite che aumentano a Villa Borghese giorno dopo giorno e quel verde diverso un po’ ovunque. Nei prati, nell’umore, nella vogliadifare e nelle verdure di stagione, rilassate, brillanti e senza occhiaie (beate loro!) dopo il riposo invernale. Sono loro stesse a sussurrarti ricette nell’orecchio, quando ti avvicini a guardarle. Se la principessa sul pisello assaggiasse questa crema, sono sicura che scenderebbe dal letto di buonumore e diventerebbe anche più simpatica. CREMA DI PISELLI CON MANDORLE E PAPRICA Ingredienti per due persone: 250 g di piselli freschi Una patata Una cipolla bianca piccola Brodo q.b. Olio extra vergine di oliva Sale Mandorle a lamelle (a piacere) Paprica (a piacere) Sgranate i piselli e lavateli. Lavate la patata, pelatela e tagliatela a pezzetti. In un pentolino dai bordi alti, fate soffriggere la cipolla tritata finemente, finchè sarà dorata. Aggiungete la patata, mescolate con un cucchiaio di legno e fate cuocere per 2 minuti, prima di versare un mestolo di brodo e far cuocere per altri 5 minuti. Aggiungete anche i piselli e versate altro brodo, fino a coprirli. La cottura dei piselli dipende dalla consistenza della buccia, in media ci vorranno 15-20 minuti. Assaggiate e regolate di sale. Prelevate qualche pisello che servirà poi per la decorazione. Unite una manciata di mandorle e un pizzico di paprica e con il minipimer riducete tutto in purea. Impiattate decorando con i piselli tenuti da parte, qualche mandorla e una spolverata di paprica. *chi vuole, può aggiungere un filo di olio a crudo e/o parmigiano

Fonte: lagattacolpiattochescotta.blogspot.it

Buongiorno! Oggi vi scrivo la ricetta di uno dei due primi piatti di Natale: gli gnocchi di radicchio trevigiano, anche detti "Palle del Giorgione" data la provenienza dell'artista. Per questo piatto devo ringraziare Benedetta Parodi, uno dei miei nuovi idoli, che ogni giorno mi invita a cucinare con le sue ricette! (Ormai sta superando Borghese nella lista dei programmi di cucina che seguo...e ho detto tutto!! :D) Ecco ingredienti e dosi per 4 persone: 1 cespo di radicchio di Treviso 1 cipolla q.b. olio q.b. sale 100g scamorza affumicata 100g ricotta 50g parmigiano 1 tuorlo 50g farina q.b. burro Affettate la cipolla e rosolatela in una teglia, quindi affettate finemente il radicchio e mettetelo con la cipolla, salate e fate cuocere. Se si asciuga troppo, aggiungete un goccio di acqua (io ho fatto fatica ad asciugare in cottura invece!!). Versate il radicchio in una ciotola, fate raffreddare un po' e aggiungete la ricotta, il parmigiano, un tuorlo e la farina, quindi fate raffreddare per bene. Io ho messo un po' più di 50g di farina...secondo me è meglio andare ad occhio. Quando riuscite a formare delle palline, significa che la farina è sufficiente. La difficoltà forse sta proprio qui, nel riuscire a trovare la giusta consistenza, ma l'importante è che il composto non si attacchi alle mani quando fate le palline. Non appena smette di essere appiccicoso, infarinate per bene le mani e il piano e aiutatevi con entrambi a fare gli gnocchi. Cuoceteli in abbondante acqua bollente e salata, quando salgono a galla sono pronti. Versateli in una pirofila imburrata o con del burro a pezzetti, coprite con della scamorza affumicata grattugiata e mettete a gratinare in forno a 180° per qualche minuto. Ed eccole qui, assieme al risotto alle nocciole (di cui pubblicherò presto la ricetta): Una vera goduria!! :D Morbidissime grazie alla ricotta e al radicchio, non vi stanchereste mai di mangiarle! Volendo, si possono fare anche con altri tipi di radicchio...unico difetto, sono più amarognoli, quindi l'intero composto risulterà un po' più amarotico. Ma sono buone lo stesso :) Buon Appetito!!

Fonte: thatsmeinthekitchen.blogspot.it

Ingredienti: 6 tuorli 250 g di zucchero 1 l di latte 80 g di farina scorza di limone biologico Procedimento: Mettete a scaldare il latte con la scorza di un limone in un pentolino. Nel frattempo in una ciotola mescolate con una frusta i tuorli con lo zucchero e la farina setacciata. Appena il latte arriva a bollore miscelatelo al composto di tuorli,zucchero e farina e poi rimettete di nuovo tutto nel pentolino. Mescolate continuamente fino a quando la crema non avrà raggiunto la consistenza che preferite.

Fonte: ricettedibricioledipane.blogspot.it

Crepes Ingredienti: Gr 250 di farina 3 uova 1/2 di latte Gr 40 di burro fuso 1 noce di burro Zucchero a velo Sale Farcitura: Lamponi e mirtilli Limone Zucchero semolato Zucchero a velo Cioccolato fondente fuso In una ciotola mescolare con la frusta: la farina setacciata, l'uovo, il burro fuso e il latte un pò per volta. Aggiungere lo zucchero a velo ed un pizzico di sale. mescolare bene, fino ad ottenere una pastella di media densità e senza grumi. Ungere la padella per crepes con un pò di burro e farla scaldare bene. Poi versare un cucchiaio di pastella e stendere bene per creare una pastella molto sottile. Cuocerla brevemente, girarla e metterla in un piatto. Saltare in padella i frutti di bosco con dello zucchero e del succo di limone. Versarli sulla crepe, ripiegarla e guarnirla con zucchero a velo e cioccolato fuso.

Fonte: sianna-cuochi.blogspot.it

Siamo appena entrati in autunno ed a casa mia già son cominciati i malanni di stagione, tre su quattro con raffreddore e mal di gola ed oggi si è aggiunta la mia principessina col la febbre, grrrrrr. Tranne me che a questo punto credo di essere anormale, hanno tutti inappetenza, così per allettarli un pochino gli ho preparato questa focaccia che avevo visto fare in televisione da Borghese. Mi spiace per le foto che non le rendono giustizia, ma vi assicuro che il sapore era buonissimo. Il segreto di questa focaccia secondo Alessandro sono le ore di lievitazione che la rendono più soffice, quindi se la volete preparare vi consiglio di avere pazienza e impastarla la sera prima. Farina 00 g. 250 Farina di semola g. 250 1 bustina di lievito di birra zucchero g 30 sale 1 cucchiaio acqua ml. 300 Condimento: Tonno q.b pomodorini q.b sale grosso olive q.b Su un piano da lavoro, disponete le farine a fontana, al centro delle quali andrete a mettere tutti gli ingredienti sopra elencati tranne il sale che discioglierete nell'acqua. Aggiungete quest'ultima un po' alla volta ed impastate energeticamente fino a formare un impasto morbido ed elastico. Trasferite l'impasto in un contenitore capiente e copritelo con della carta trasparente per alimenti. Mettete in frigo e uscite l'impasto l'indomani mattina. Stendetelo su una teglia ,bagnatevi le mani nell'olio per distribuire bene l'impasto che dovrà risultare pieno di solchi causato dalle vostre dita. Aggiungete il tonno, qualche pomodorino e qualche olivetta, spolverate con del sale grosso e lasciate lievitare fino al momento di infornarla. Cuocetela a 180° per 15/20 minuti o comunque finché la superficie non risulti ben dorata.

Fonte: giovanna317.blogspot.it

Ricette999 is a recipe search engine that find recipes with advanced filters like ingredients, categories and keywords.
Ricette999 does not host recipes, only links to other sites. | FAQ | Privacy
Copyright 2021 ® v3 - Contatti